2020 - 2° report agro-forestale

Report: ITA-ECO Agroforestale - attività di contrasto all'Edera Killer delle Querce della Frazione di Montoro (Comune di Narni): La poesia di Pascoli rende memoria all'albero secolare. Specie caduca di grandi dimensioni e patrimonio del paesaggio forestale Italiano. Purtroppo da diversi anni la tutela boschiva è minima, specie dopo l'annessione del Corpo Forestale all'Arma dei Carabinieri, ridotta al solo controllo del taglio rotativo e nel contrasto degli incendi, che la mancata cura e la scarsa piovosità alimentano. C'era un tempo i cui la selva produceva da vivere ad intere comunità rurali, creando una simbiosi ecologica reciproca. Per odierno paradosso, i boschi allora erano meno inselvatichiti, quando ora anche trasformati in discariche nascoste. Rampicanti ed altre piante parassite hanno invaso il territorio, soffocando le chiome arboree, oltre a rappresentare matasse incendiabili. Un fenomeno invasivo è rappresentato dall'Edera, che, quale arbusto sempreverde, infesta gli alberi e le Querce in special modo, con loro essiccazione progressiva. L'attività di bonifica arborea, è stata appresa dai Forestali del Parco del Circeo, molti anni fa e prevede la sezione del rampicante alla base, mantenendone la capacità ri-germinativa. Pur sempre un atto esterno! Contro-natura se si vuole, ma necessario per la conservazione di questi mastodonti vegetali, "avvinti come edera" appunto da spire altrettanto colossali.


Stampa   Email