2017 - 2° Tanzania

Assitenza Clinica Chirurgica RL - Consolata Hospital Ikonda

2° MissioneTanzania - Settembre 2017

  • Prof. Gianluca Bellocchi MD AOSCF - Direttore UOC Otorinolaringoiatria
  • Dr. Elisabetta Di Caro MD - AOSCF - DM anestesista
  • Dr. Antonella Calvarese IP - AOSCF - Strumentista C.O. Otorinolaringoiatria

Report: La missione sanitaria 15-30/09/17, svolta in collaborazione tra Ong VPM e Anemon Onlus (Torino), ha avuto come obiettivi lo svolgimento di attività clinico-chirurgica specialistica otorinolaringoiatrica, e contestualmente la formazione del personale infermieristico locale in ambito ambulatoriale, di degenza e di camera operatoria specialistica. Il 1° Team AOSCF era così composto: Prof. Gianluca Bellocchi, MD Dr.ssa Elisabetta Di Caro, Dr.ssa Antonella Calvarese – Strumentista ORL Il Consolata Hospital è in funzione sin dagli anni '60, costituendo una realtà ospedaliera missionaria piuttosto avanzata nella Tanzania occidentale, che richiama molti pazienti, nonostante sia ubicato in una regione montuosa (2.000 m. slm). L'accoglienza è stata eccellente ed improntata alla massima collaborazione. Questo clima positivo ha consentito il raggiungimento degli obiettivi della missione, sia dal punto di vista operativo a benefici dei numerosi i pazienti in lista (per: visite specialistiche, trattamenti ambulatoriali, interventi chirurgici), che formativo al personale locale. L'affiatamento del Team e l'adeguato equipaggiamento, trasportato in loco, hanno contribuito nel breve periodo a migliorare la qualità e l'efficacia dell'intervento: terapeutico, organizzativo e formativo. La necessità di diagnosi e trattamento delle patologie testa-collo è elevata specie in ambito materno-infantile, dato il limite di medici specialisti in questa regione. Le patologie più rilevate sono state: rino-sinusiti croniche polipoidi, le otiti e tonsilliti croniche, le neoplasie del distretto cervico-facciale, la MRGE, le ipoacusie, i cheloidi del lobulo auricolare. Per tale motivo 2 altre equipes ORL italiane si sono alternate nell'ultimo anno, con le quali siamo in contatto per cercare di dare una continuità specialistica ospedaliera, allargando la proposta ad altri gruppi italiani, in modo da garantire una missione ORL ogni 2-3 mesi, così da predisporre liste d'attesa. Importante il ruolo formativo dell'infermiera strumentista che ha ottimizzato il lavoro di sala operatoria, per altro ben ben impostato. Ugualmente per quanto riguarda l'anestesista, collega di particolare esperienza e competenza, che, oltre a gestire con abilità ed efficacia situazioni cliniche ed intraoperatorie estremamente complesse, ha in particolare formato all'approccio anestesiologico ORL un infermiere locale tecnico anestesista, con eccellenti risultati (intubazioni difficili, modulazione farmacologica intraoperatoria, ecc.). Certamente la presenza di 3 specialisti ORL ospedalieri, affiancati da 1 medico specializzando, ha consentito di affrontare la complessità clinica-chirurgica. Nel dettaglio sono stati eseguiti senza registrare complicanze:

  • n. 148 visite ambulatoriali
  • n. 24 interventi chirurgici (di cui 9 di alta chirurgia)
  • n. 13 esami audiometrici (identificando 11 pazienti da protesizzare acusticamente)

In conclusione si può affermare che la missione ad Ikonda possa ritenersi riuscita per qualità professionale e per efficacia clinica, ed  al tempo stesso formativa per i cooperanti e gli omologhi locali, avendo contribuito a rafforzare la fiducia bilaterale e la solidarietà inter-culturale per una auspicabile implementazione dell'intervento specialistico ORL, attraverso un progetto che permetta una periodicità ravvicinata di missioni, con il coinvolgimento di altre equipes del SSN, già interessate, avvalendoci della competenza dell'Ufficio Internazionalizzazione, Cooperaz.Sanit. e Progettazione del AOSCF.

Prof. Gianluca Bellocchi MD


Stampa   Email